Il Consiglio di Stato ci pensa: campeggio aperto fino al 21 luglio

Pubblicato il 2 Giu 2016 in News

La notizia è giunta inaspettata ieri sera nel corso del confronto tra i tre candidati sindaco di Bardonecchia che si è svolto al Palazzo delle Feste. Il Sindaco Borgis ha voluto comunicare a tutti i campeggiatori che il Consiglio di Stato rimanda l’udienza per discutere la sospensiva al giorno 21 luglio.  Il Consiglio di Stato si è limitato a prendere atto di una situazione consolidata nel tempo e a non ritenere necessaria l’esecuzione immediata dei provvedimenti di sgombero.

Nei fatti questo significa che fino a quella data il campeggio rimarrà aperto, con la gestione attuale. Quello che succederà dopo quella data nessuno può ancora saperlo, ma gli scenari che si prefigurano sono due:

  1. Il Consiglio di Stato dà ragione alla Bokki srl e quindi di fatto il campeggio continua ad essere gestito dalla società come lo è sempre stato.
  2. Il Consiglio di Stato non accoglie il ricorso della Bokki srl, che quindi dovrebbe lasciare le aree e il campeggio risulterebbe chiuso. In questa seconda eventualità il Comitato lavorerà per trovare una soluzione che permetta di traghettare il campeggio fino ad assegnazione di nuovo gestore, con il minore danno possibile per tutti.

>> Link al Decreto del Consiglio di Stato